Condividi su

La storia

Autopromotec ieri e oggi

La 28esima edizione di Autopromotec, la più specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, avrà luogo  nel quartiere fieristico di Bologna dal 22 al 26 maggio 2019.

Connotata sin dall’inizio come rassegna internazionale, Autopromotec (allora si chiamava SARP - Salone Attrezzature Ricostruzione Pneumatici) nasce nel 1965 a Roma dalla volontà di AIRP (Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici), con l’obiettivo di dare visibilità allo sviluppo tecnologico del settore della ricostruzione in forte espansione in quegli anni.

Dal 1967, a Bologna, si consolida la formula biennale che contraddistingue tuttora il salone. A partire dal 1973 si apre una nuova fase e al SARP viene affiancato il SIAC (Salone Internazionale Attrezzature, Autofficine e Carrozzerie), per divenire poi nel  1991, insieme, Autopromotec.

La svolta decisiva avviene nel 2005, quando Autopromotec apre a nuovi settori merceologici come quelli dei ricambi, componenti e car service per rappresentare l’intero mondo dell’aftermarket automobilistico.

Autopromotec rappresenta oggi una sorta di selezione di fiere specializzate dove, grazie al focus hall-by-hall del salone, i visitatori possono agevolmente pianificare percorsi merceologici personalizzati a seconda degli interessi professionali.

La formula esclusiva di Autopromotec rende oggi la manifestazione come la piattaforma di tecnologie avanzate, innovazioni, novità di prodotto e opportunità di mercato riferimento del settore; una fiera con un patrimonio invidiabile di specializzazione, rappresentatività e professionalità che, grazie agli espositori sempre qualificati (esclusivamente produttori e rappresentanti autorizzati), ha tenuto il passo, in quasi cinquant’anni di storia, con la crescita tecnologica e professionale del settore automotive, diventando un riferimento imprescindibile tra domanda e offerta, come luogo dove si possono ancora cogliere opportunità di business e creare networking, a livello globale.